SMART BIN per il riciclo dei pannolini

La sfida

Attivare la raccolta differenziata dei pannolini usati per avviare un ciclo virtuoso di economia circolare basato sul riciclo dei rifiuti e il recupero di materie prime seconde.

Risultato

Progettazione di appositi SMART BIN che consenta di minimizzare i costi dei servizi di raccolta e di offrire nel contempo agli utenti un servizio flessibile, di facile utilizzo ed incentivante.

Cliente

FaterSmart

Anno

2019/2020

I prodotti assorbenti per la persona costituiscono il 3-4% dei rifiuti urbani, per cui il prerequisito fondamentale per garantire elevati target di riciclo è l’organizzazione dei servizi di raccolta differenziata. In Italia, ad esempio, il servizio è attivo in circa 800 comuni per un totale di 12 milioni di utenti.

Nel 2017 FaterSmart ha inaugurato in Italia il primo impianto capace di gestire fino a 10.000 tonnellate/anno di prodotti assorbenti usati trasformandoli in nuove materie prime seconde. Si tratta di un’innovazione tecnologica e di sistema, prima al mondo, che rende riciclabile con provati vantaggi ambientali una categoria di prodotti tradizionalmente considerati irriciclabili.

In questo quadro è risultato fondamentale poter mettere a disposizione, sia agli utenti che agli operatori, uno strumento di raccolta che incentivi la raccolta differenziata di questo tipo di rifiuto. HENRY & CO. è stato coinvolto da FaterSmart per la progettazione di uno SmartBin dedicato al riciclo dei pannolini.

Al fine di favorire il coinvolgimento degli utenti il prodotto avrebbe dovuto avere delle caratteristiche imprescindibili quali: l’automazione del meccanismo di conferimento rifiuti, la gestione tramite APP di premi e benefici economici, il controllo degli odori,  la verifica del livello dei rifiuti e una facilità di posizionamento e svuotamento per l’operatore.

I prodotti assorbenti per la persona costituiscono il 3-4% dei rifiuti urbani. In Italia il servizio di raccolta dei rifiuti è presente in 800 comuni.

Durante la fase di ricerca preliminare è risultato evidente che la progettazione di un simile prodotto, dato il contesto in cui è stato pensato, avrebbe dovuto comprendere caratteristiche di sostenibilità intrinseche nello Smart Bin stesso, quali i materiali, l’ottimizzazione del trasporto, la facilità del montaggio, … . 

Al giorno d’oggi un arredo urbano richiede un’attenzione maggiore ai dettagli per permettere la sua integrazione in qualsiasi contesto cittadino. Perciò l’analisi e il conseguente percorso progettuale si è concentrato anche attorno alle percezioni di affidabilità e usabilità che l’oggetto avrebbe dovuto trasmettere con la sua estetica.

Nella scelta dei materiali da utilizzare non è stato tenuto conto solo delle loro proprietà ecologiche ma anche di quelle della lavorazione, assemblaggio, manutenzione e resistenza nel tempo. Lo scopo del Design Sostenibile è progettare un prodotto che sia eco-friendly nel suo intero ciclo di vita, dalla produzione all’utilizzo fino allo smaltimento a fine vita.

Dalla ricerca e analisi sono nate le prime bozze di idee fino alla definizione di 3 proposte finali di Smart Bin che sono state sottoposte all’azienda. Ognuna di esse, pur essendo esteticamente differenti, erano il risultato naturale della prima fase e contenevano tutte le caratteristiche che, sia il brief che il percorso progettuale, avevano evidenziato come necessarie.

Il Design Sostenibile è la progettazione di un prodotto che sia eco-friendly nel suo intero ciclo di vita, dalla produzione all’utilizzo fino allo smaltimento a fine vita.

smart bin, fatersmart, riciclo pannolini, henry & co.

La definizione della proposta scelta in modellazione 3D è stato l’ultimo passaggio prima della prototipazione. Traslare le idee dal foglio di carta al computer permette due cose: capire l’idea con le giuste proporzioni per completarla al meglio, di dialogare con più fluidità con gli uffici tecnici e velocizzare il lavoro di progettazione.

Lo Smart Bin non nasce come singolo prodotto ma come una famiglia di raccoglitori di capienze diverse: 1100 l e 360 l. In questo modo è possibile coprire una più ampia possibilità di posizionamento nel territorio. Una delle sfide è stata quindi quella di mantenere i tratti distintivi della family line su oggetti di dimensioni notevolmente diverse.

Poter vedere il prototipo che prendeva ha permesso di limare tutti quei dettagli che il disegno a mano e la modellazione 3D non permettevano di cogliere. Sono state migliorate le dimensioni per permettere una usabilità ad un più ampio spettro di utenti, è stato possibile ottimizzare gli ingombri interni per permettere l’automazione, sono stati definiti i colori e gli spazi esterni dedicati alla comunicazione.

I test finali al prototipo hanno permesso di creare un dialogo profittevole tra tutte le parti coinvolte per permettere che ogni ingranaggio del funzionamento degli Smart Bin funzionasse a nel migliore dei modi prima di avviare la produzione, dall’APP all’automazione, dal trasporto all’installazione, dall’assistenza alla manutenzione.

Lo Smart Bin non nasce come singolo prodotto ma come una famiglia di raccoglitori di capienze diverse: da 1100 lt e da 360 lt.

La produzione ha visto la realizzazione dei primi Smart Bin destinati alla prima città di prova. Grazie alla collaborazione del comune, dell’azienda municipalizzata dedicata al servizio di raccolta rifiuti e ad altri partner chiave di Fater Smart è stato avviato a Verona il primo test nazionale.

HENRY & CO. ha seguito passo dopo passo tutti gli sviluppi delle prime installazioni, supportando FATERSMART in queste delicate fasi. Grazie a questo lavoro è stato possibile testare e monitorare i primi feedback degli utenti.

Il riscontro a Verona è stato molto positivo, in poche settimane è stato raggiunto il target di rifiuti raccolti e gli Smart Bin sono ormai parte integrante del contesto urbano come punto di riferimento della raccolta differenziata.

La successiva fase ha visto l’installazione di questi nuovi raccoglitori anche in giro per l’Europa, sono stati installati primi ad Amsterdam e Parigi.

HENRY & CO. ha seguito passo dopo passo tutti gli sviluppi delle prime installazioni, supportando FATERSMART in queste delicate fasi.